Archivi categoria: Poesie

IO NON MI SENTO ITALIANO

di Giorgio Gaber Io non mi sento italiano Ma per fortuna o purtroppo lo sono. Mi scusi Presidente Non è per colpa mia Ma questa nostra Patria Non so che cosa sia. Può darsi che mi sbagli Che sia una … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

LA TOLLERANZA

   La tolleranza è un’erba rara che non cresce in giardino di principi o di re, né si acquista a buon prezzo in ogni dove. Chi ce I’ha, non lo dice né si gloria o si vanto di tal bene … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

CHE NE DICI SIGNORE?

CHE NE DICI SIGNORE? Tu che ne dici o Signore, se in questo Natale faccio un bell’albero dentro il mio cuore e ci attacco, invece dei regali, i nomi di tutti i miei amici? Gli amici lontani e vicini. Gli … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

L’APPRENDISTA LIBERO MURATORE

L’Apprendista Libbero Muratore Roma, 27 aprile 2013 Avoja a da’ mazzate cor martello! E ggiù de forza va’, senza timore! Ch’è duro ‘sto lavoro, però è bello Pe’ l’apprendista nostro muratore. Ma se anche tu er senso vòi sapello De … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

MI PADRE MI DICEVA

Mi padre me diceva  (Aldo Fabrizi) (Aldo Fabrizi era un Fratello iscritto alla Loggia Massonica”Gustavo Modena” della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M. Piazza del Gesù,all’Oriente di Roma.) Mi’ padre me diceva: fa’ attenzione a chi chiacchiera troppo; a chi promette … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

LA MORTE, LA VITA

La morte, la vita.     Fate che la morte vi colga vivi . . .   La morte è la nostra eterna compagna. É sempre lì, alla nostra sinistra, ad un passo di distanza da noi. Ci osserva, ci … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

ODE AL MURATORE

Ode al muratore – Pablo Neruda Il muratore dispose i mattoni. Mescolò la calce, lavorò con la sabbia. Senza fretta, senza parole fece i suoi movimenti erigendo la scala, livellando il cemento. Spalle rotonde, sopracciglia su due occhi severi. Lento andava e veniva … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

LA DONNA sonetto 75

William ShakespearS Tu sei per la mia mente, come cibo per la vita. Come piogge di primavera, sono per la terra. E per goderti in pace, combatto la stessa guerra che conduce un avaro, per accumular ricchezza. Prima, orgoglioso di … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

LA DONNA

William Shakespear Per tutte le violenze consumate su di lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento

CITTA’ TRONI E POTENZE

Città, troni e potenze “Cities and Thrones and Powers” Rudyard Kipling Né speranza, né mutamento! Ci rinserrano le nuvole, e tra le nuvole un torvo sole batte impietoso sul seno della Città stremata, finché la notte su noi piomba come … Continua a leggere

Pubblicato in Poesie | Lascia un commento