FOIBE

FOIBE  poesia

di Mimmo  Martinucci

 

Non nascono fiori ai bordi di Foibe

Dal nero profondo arrivano urla
e tetri stanchi lamenti.
Son bare le Foibe
per tanti italiani.

Non nascono fiori ai bordi di Foibe,
ma solo le spine.

Le brune camicie
son pari alle rosse.
Il crimine insieme apparenta
Hitler e Tito:
carnefici sadici.

Non nascono fiori ai bordi di Foibe,
ma solo le spine.

E facce impassibili
di rosse camicie nostrane
non guardano in faccia
la strage feroce:
è l’Olocausto italiano.

Non nascono fiori ai bordi di Foibe,
ma solo le spine.

Nota storica
Storia delle foibe – “Olocausto italiano”

 

Questa voce è stata pubblicata in Simbologia, Tav. Architettoniche in versi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *