Elevazione di 3 Frr. la grado di Maestro

“Che farei io senza I’ASSURDO” ( Frida Kalo)

 

( ln occasione del passaggio a Grado di Maestro Libero Muratore dei Fr\Sauro G.  ,  Stefano S.  e Maurizio V. )

 

Rispettabilissimo Maestro Venerabile, Carissimi Fratelli tutti,

 

Voglio esprimere i miei rallegramenti ai Fratelli che sono passati al Grado di Maestro. Il 3°grado

è il massimo grado del Nostro Ordine Iniziatico. Il Maestro Libero Muratore, è colui che è riuscito

potenzialmente ad acquisire i segreti dell’Arte Reale. L’Arte Reale e un’arte estremamente difficile

da acquisire, ma lentamente, riuscirete a conoscere questo affascinante “REAL SEGRETO” ; ed

essendo un’Arte, essa è una “POIESIS”, cioè deve essere “creata dal nulla. La Sua conoscenza deve

essere del tutto personale e deve nascere dentro di Voi … nel vostro “lO” ; avete a disposizione solo

alcuni strumenti che il Nostro Ordine vi dona ed io credo che lo strumento più importante sia quello

dell’ “INTUIZIONE” . E’ la nostra intuizione. che deve essere messa in movimento dalla “curiosità

dirompente verso la conoscenza… verso la luce”;  dalla “conflittualità sempre aperta tra la dualità

Finito ed Infinito” . In fendo, è questo che caratterizza Noi “Uomini Iniziati Liberi di Pensare” .

Mi piace citare una frase di una grande artista messicana, Frida Kalo – secondo me fantastica

come pittrice ma ancora di più come scrittrice: “Che farei io senza l’assurdo”.Ecco io credo che la

Massoneria sia per noi qualche cosa che assomiglia o si avvicina molto all”‘Assurdo” . Il

termine assurdo (dal latino ahsurdus, composto dalla particella ab (da), che indica allontanamento,

e surdus, da cui deriva I’antico verbo sardore (parlare saviamente o saggiamente ) indica tutto ciò

che è contrario alla logica, alla ragione; all’evidenza; al buon senso; qualcosa di

dissonante…qualcosa di stonato… qualcosa che si allontana dall’armonia del suono – alcuni infatti

fanno derivare il termine “assurdo” dal latino ab/surdus = stonato /sordo- Ma senza I’assurdo –

come dice la Frida Kalo – che cosa potremmo fare? Non potremmo dare, o sforzarsi di trovare, un

senso alla nostra esistenza, piena di contraddizioni ( di vita e di morte; di male e di bene; di gioia e

di dolore). L”‘assurdo” è tutto ciò che deve attrarre la nostra attenzione, è ciò che deve stimolare la

nostra riflessione. .E’  una dolceamara emozione esplorare, quotidianamente, nell’abisso della

nostra esistenza, ed è li che ci “illudiamo di trovare il nostro mondo reale”…e come diceva

Hegel ( Fenomenologia dello spirito): il reale è proprio un insieme (una sintesi) degli opposti”:

anche se siamo pienamente consapevoli di non arrivare a nessuna “Verità” e che la “realtà” nella

sua concretezza è un’altra casa. Ecco perché il Nostro “Ordine Iniziatico” ,” non può e non deve

essere compreso da chi è fuori dal Nostro “Recinto Sacro”,.. perché noi ragioniamo su un piano

diverso. .. contrario a quello della razionalità in senso stretto; viaggiamo con la nostra mente su un

piano dell’ “Assurdo .. . su un piano prevalentemente spirituale. La conoscenza per noi non deve

essere niente altro che spirito.

C. S.

( Ghirlanda- Massa Marittima – 13 Luglio 2018 )

 

Questa voce è stata pubblicata in elevazioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *